Untitled Document Tecco - Tecnologie per il consolidamento dei terreni e delle rocce Tecco home page
Tecco - Sistemi di stabilizzazione
Untitled Document
Tecco
 
Sistemi di stabilizzazione attivi e passivi
Sistema di stabilizzazione attivo TECCO
Tecco Mesh®

Interventi
 
  Frane
  Caduta massi
  Erosioni
  Rinverdimenti
  Versanti
  Fiumi e laghi
  Strade e ferrovie
  Cave e gallerie
  Ingegneria naturalistica
   

Immagini
 
Interventi con il sistema attivo TECCO

Articoli sistema Tecco
 
Congresso AGI Palermo
Convegno GEAM Trento
  Convegno SAIE Bologna
  Rivista LE STRADE

Links
 
A.Di.S. - Associazione Nazionale Difesa del Suolo
Geobrugg Italia
Tecnologie per l'ambiente Frutti Carlo M&M
Roio - Natura e Cultura alle porte dell'Aquila
Centro Ricerche e Studi Sperimentali per le Geotecnologie
Rockfall defence
Sito segnalato da...

Sistemi di stabilizzazione attivi e passivi
Stampa testo
Scarica testo
   


I sistemi di protezione e stabilizzazione di terreni e rocce si differenziano in attivi e passivi.

I sistemi attivi (reti fermaneve, tiranti attivi, reti in acciaio elastiche) sono dimensionabili e pretensionabili e, in base alle caratteristiche dei materiali che li compongono, possono acquisire un’energia tale che, ridistribuita sul terreno/roccia, impedisca ogni forma di alterazione (erosione), movimento (frana) e distacco (crollo).
Evitano che un dissesto accada.

I sistemi passivi, sia rigidi (valli, gabbionate, reti a maglia esagonale, reti rinforzate con funi, muri, pannelli di rete in fune d’acciaio, terre rinforzate, barriere tradizionali, opere di ingegneria naturalistica) che elastici (barriere elastiche e deformabili, debris flow, briglie in acciaio) servono a dissipare le energie scaturite a seguito dei dissesti ed a contenere i materiali di risulta.
Intervengono a dissesto avvenuto per mitigarne i danni.

Un sistema attivo di consolidamento deve intendersi come “immediatamente attivo” cioè entra in azione prima che avvenga il movimento incipiente della massa di terreno/roccia instabile, a differenza dei sistemi passivi che servono a mitigare la forza ed il movimento del terreno/roccia.

L’azione attiva e la resistenza del sistema devono essere immediate, uniformi e complessive su tutto il sito d’intervento; esse debbono essere garantite dalla tipologia di sistema attivo al quale si fa riferimento, mentre con altri elementi passivi (ad esempio pannelli in fune di acciaio, reti in ferro rinforzate con funi in acciaio o sistemi similari) si può, al massimo, ottenere un sistema attivabile, nel tempo, solo puntualmente.

Il sistema attivo, inoltre, è dimensionabile con uno specifico calcolo che tenga conto delle caratteristiche tecniche dei materiali utilizzati, delle energie attivate al momento della posa in opera e delle forze agenti sul terreno/roccia. Difficile invece stimare, per i sistemi passivi, le possibili forze originate dall’avvenuto movimento del terreno/roccia o dalla instabilità degli stessi.

Da sottolineare il basso impatto ambientale dei materiali componenti i sistemi attivi, a differenza degli altri sistemi di protezione, in quanto aderendo perfettamente al substrato, si mimetizzano perfettamente su ogni tipo di terreno/roccia.

La manutenzione è praticamente nulla in quanto lo stato di continua tensione sul terreno/roccia evita i classici rigonfiamenti determinati, ad esempio nelle reti passive, dall’erosione e dalle spinte intrinseche al terreno/roccia che comportano continue opere di svuotamento e ripulitura, oltre a costituire un grave pericolo di rottura delle stesse opere di contenimento.

   


Untitled Document
Contatti
 

Frutti Carlo, esperto in tecnologie innovative per interventi di difesa del suolo e tutela del territorio.


Richieda gratuitamente a info@tecco.it :


   
 
Supporto gratuito alla progettazione - Consulenza tecnica - Relazioni tecniche - Redazione di calcoli strutturali - Analisi di stabilità - Schede tecniche - Elaborati grafici - Sopralluoghi preliminari - Proposte tecniche e commerciali - Analisi prezzi - Voci di capitolato - Capitolati speciali d'appalto - Piani di sicurezza specifici - Disciplinari di fornitura e montaggio - Assistenza in cantiere e verifica posa
 
     

 

_______________________________________________________________
Le immagini presenti nel sito si riferiscono ad interventi effettuati con il sistema Tecco
prodotto e commercializzato, in Italia e nel mondo, da Geobrugg Fatzer Ag. www.geobrugg.com